Officina Corale del Futuro

Un progetto speciale con il sostegno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Con questa iniziativa, la federazione vuole dar prova della sua versatilità, della propensione verso le richieste del mondo del domani, della sua capacità di innovare e di cogliere le esigenze del momento. Officina corale del futuro vuole essere anzitutto un percorso formativo originale e non convenzionale, con momenti di studio, di apprendimento e di crescita collettiva e individuale mediante esperienze dirette, rivolto agli under 30 cercando di cogliere in pieno le linee guida ministeriali per il 2015. Vuole essere un’occasione di prevenzione verso possibili forme di disagio, emarginazione, isolamento. Il coro favorisce il dialogo, la condivisione, la responsabilizzazione, diventa pertanto presidio socio-culturale di fondamentale importanza. 

Si andranno quindi a istituire almeno 10 cori giovanili regionali, composti da giovani under 30 provenienti da diverse parti del territorio coinvolto. I cori regionali costituiranno un esempio per gli altri cori di giovani presenti nella stessa regione, come emblema di qualità, impegno e responsabilità. Feniarco vuole strutturare i timidi germogli, ove presenti, e crearne di nuovi, premiando i meriti e i valori. Nel contempo si procederà con un consolidamento del Coro Giovanile Italiano, punta d’eccellenza della coralità under 30 nazionale, grazie a uno stage formativo di altissimo livello: modello di buona pratica musicale, il coro è composto da 40 elementi selezionati, provenienti da tutte le regioni e guidato da maestri di chiara fama. Per chi vi partecipa è un’esperienza formativa impareggiabile, per la collettività è un laboratorio fonte di fruttuose impronte sul territorio, una fabbrica per valorizzare i giovani, per creare sbocchi di professionalizzazione, che faccia capire come possa essere ancora possibile crescere una società che punti sui veri valori sociali. I direttori dei cori giovanili regionali, scelti tra giovani talenti con buona competenza di direzione, saranno formati insieme, con l’obiettivo di dare una linea uniforme al progetto complessivo: avranno incontri periodici, assieme al coro, e la supervisione di maestri capaci ed esperti.

A fianco del percorso per cantori e direttori, si vuole mettere in luce il lavoro dei compositori e la necessità di creare nuovi repertori, nuove musiche e dar ancora più importanza a questo grande progetto formativo: con specifiche commissioni, rivolte a giovani compositori italiani, si intendono creare 10 nuove opere corali, scritte appositamente per le formazioni coinvolte, con caratteri di originalità, di innovazione, di valorizzazione delle specificità territoriali, oltre che una commissione, scritta a più mani, che preveda l’esecuzione da parte di tutti i cori, in contemporanea.

L’iniziativa non dimentica certo la fondamentale importanza del network in tempi di interconnessione continua: sulla stregua del Virtual Choir del noto compositore Eric Whitacre, che ha avuto un successo mondiale, Feniarco vuole proporre il coro virtuale giovanile. Nelle fasi formative si studierà un progetto originale per creare una straordinaria performance virtuale in una polifonia digitale che sarà resa accessibile online e condivisa su numerosi social network, con l’obiettivo di sensibilizzare all’ascolto e alla pratica della musica soprattutto le nuove generazioni.

Il progetto generale, con l’incontro di tutti i soggetti precedentemente coinvolti, si chiuderà con un grande festival corale, ultimo stage formativo e occasione nella quale verranno eseguite le nuove commissioni in un evento unico, mai realizzato in Italia. 

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.